Progettazione e ricerca

Progettazione tecnica, progettazione di aree verdi, progetti di finanziamento con fondi regionali, nazionali e comunitari, progetti di ricerca ed euro-progettazione.

 

Progettazione tecnica

Pianificare le attività di sviluppo aziendale in tempi corretti consente alle imprese di non incontrare difficoltà legate al disbrigo di pratiche burocratiche. La progettazione tecnica deve essere precisa e veloce, compatibile con le tempistiche delle imprese.

StudioActaa è dotato dei più moderni software per la progettazione 2D e 3D (CAD, GIS) e di personale altamente qualificato per dare le giuste risposte in tempi adeguati.

Le attività spaziano dalla progettazione di impianti serricoli, avanserre, capannoni industriali ed opifici industriali, alla progettazione di attività di ricezione extra-alberghiera fino ad attività di pianificazione territoriale di area vasta.

 

Progettazione aree verdi

La scelta delle componenti vegetali rappresenta un aspetto particolarmente importante nel processo di progettazione delle aree verdi; si tratta infatti di individuare le più appropriate specie erbacee, arboree e arbustive, ponendo in relazione una serie di fattori quali: le esigenze del progetto e le funzioni architettoniche assegnate alla vegetazione, le caratteristiche botaniche delle varie specie, le esigenze agronomiche e ambientali delle stesse. Nel contempo affinché le essenze possano, una volta inserite, mantenere nel tempo le proprie funzioni (sia vitali che "di progetto") risultano fondamentali le fasi dell'impianto e della successiva manutenzione; l'utilizzo di appropriate tecniche di impianto e, soprattutto, una costante manutenzione del verde nei primi anni e negli anni successivi garantisce l'affermazione della vegetazione nel sito oggetto di intervento. L'adattabilità alle condizioni ambientali e le esigenze agronomiche rappresentano indubbiamente un elemento basilare nella scelta delle specie vegetali.

 

Progetti di finanziamento con fondi regionali, nazionali e comunitari

StudioActaa effettua, con personale interno, un’attività di mappatura delle fonti finanziarie che consente ai propri clienti una costante informazione sulle opportunità di finanziamento e sulle agevolazioni attivabili di volta in volta ed è in grado, col personale dell’area tecnica di competenza, di seguire i clienti dalle fasi di progettazione delle istanze di finanziamento alla direzione dei lavori fino al collaudo delle opere.

 

Progetti di ricerca ed euro-progettazione

Diversi indicatori mostrano che l'intero sistema europeo incontra crescenti difficoltà nella competizione globale per la sua perdurante incapacità di essere sistema. Sia per pubblicazioni scientifiche che per numero di brevetti, l'Europa mostra un trend negativo rispetto a Stati Uniti, Giappone e Corea. L'Italia, nello scenario europeo, è definita "moderate innovators" con, in particolare, una bassa quota di esportazioni ad alto contenuto di tecnologia. Horizon 2020 è la risposta comunitaria: è il nuovo programma di finanziamento a gestione diretta della Commissione europea per la ricerca e l’innovazione, operativo dal 1° gennaio 2014 fino al 31 dicembre 2020. Il programma - che integra in un’unica cornice i finanziamenti erogati in passato dal 7° PQ per le attività di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione, dal Programma Quadro per la Competitività e l'Innovazione (CIP) e dall'Istituto Europeo di Innovazione e Tecnologia (IET) - mira a coprire l'intera catena della ricerca, da quella di frontiera, allo sviluppo tecnologico, alla dimostrazione e valorizzazione dei risultati fino all’innovazione.

I finanziamenti disponibili per il supporto alla ricerca nel quadro di Horizon 2020 sono indirizzati verso tre priorità chiave, che si completano reciprocamente:

  • Eccellenza scientifica (31,7% della dotazione complessiva), per rafforzare la posizione dell’Unione europea in testa alla classifica mondiale della scienza;

  • Leadership industriale (22,1% del bilancio totale), per affermare il primato nell’innovazione con un consistente investimento nelle tecnologie di punta, un più ampio accesso al capitale ed un sostegno alle PMI;

  • Sfide per la società (38,5% delle risorse complessive), per affrontare i principali problemi comuni a tutti i cittadini europei e promuovere interventi in alcuni settori quali cambiamento climatico, sviluppo di sistemi di trasporto e mobilità sostenibili, maggiore accessibilità all’energia rinnovabile, sicurezza alimentare e invecchiamento della popolazione.

Le risorse destinate al programma ammontano complessivamente a 77.028,3 milioni di euro, dei quali 24.441,1 per l’eccellenza scientifica, 17.015,5 per la leadership industriale e 29.679 per le sfide per la società.

  • Facebook Clean
  • LinkedIn Clean
  • Google+ Clean


STUDIO TECNICO

DR.DE DOMINICIS - DR. MEMOLI 

Via San Leonardo 161 - 84131 - Salerno (SA) 

Tel/Fax: 089 382876 

e-mail: info@studioactaa.it

P.IVA 04043990656

VTA
Indagine sulla stabilità degli alberi
GIS
Gestione informatica del territorio
Endoterapia
Lotta ai parassiti con metodi ecocompatibili
Analisi sul legno
Diagnosi dello stato di conservazione del legno
Dendrocronologia
Datazione del patrimonio arboreo
Mostra altro

 

by

srls